Direzione Nazionale Pd, Renzi: M5S è sovrastimato nei sondaggi

M5S è sovrastimato

«Sulla rivendicazione del passato non faremo alcun passo indietro», garantisce il segretario dem Matteo Renzi in Direzione Nazionale rinnegarlo «sarebbe assurdo, illogico e inspiegabile» – ma «il futuro è una pagina totalmente bianca da scrivere: o la scriviamo noi o la destra», avverte, convinto che «il M5S è sovrastimato ampiamente  nei sondaggi».

Un appello a tutti quelli che stanno fuori dal Pd a stare insieme se non per amore, almeno per fermare l’avanzata delle destre. Sgomberando il campo dal tema dei diritti («non è che facciamo lo Ius soli per fare l’accordo con Mdp, ma perché è un diritto: cercheremo di farlo senza creare difficoltà alla chiusura ordinata della legislatura»), e condendo la richiesta con un’autocritica, consapevole di essere per gli scissionisti dem il vero ostacolo a un’alleanza.

«Non c’è un uomo solo al comando: forse c’è stato in passato, forse, ma adesso c’è una pagina bianca da scrivere insieme», ripete. «Sono tre anni che mi dicono che ho fatto l’accordo con Berlusconi: i fatti dicono il contrario, non credo di essere esattamente la persona che gli sta più simpatica. Adesso dobbiamo agire in maniera unitaria e coesa» per essere «il primo gruppo parlamentare della prossima legislatura».

Articolo tratto da La Stampa di Torino di oggi

Get Sponsored by Big Brands