Il morbillo affonda il Settebello mundial. Aumentano i casi anche in Umbria

vaccini naz

Il morbillo, la malattia infettiva che sta interessando l’Italia (sono mesi che si registra un considerevole aumento dei casi, con le polemiche conseguenti al decreto sull’obbligo vaccinale) fa capolino anche nel mondo dello sport, alimentando ora la preoccupazione tra gli atleti. Il primo dei pallanotisti a contrarre la malattia è stato Gallo, attualmente ricoverato all’ospedale di Siracusa, scrive la Federnuoto in un comunicato pubblicato sul suo sito internet, «per il monitoraggio del quadro clinico e ulteriori valutazioni diagnostiche. Poi l’intera squadra della nazionale di pallanuoto è stata sottoposta ad accertamenti sierologici per l’esclusione di malattie virali. A conclusione degli esami gli atleti Marco Del Lungo e Alessandro Velotto sono stati sostituiti in via precauzionale da Stefano Tempesti – che rientra in azzurro – e da Cristiano Mirarchi».

E mentre aumentano i casi anche nella  nostra regione, la Lega Nord annuncia battaglia in consiglio regionale per la libertà di vaccinazione e organizza fiaccolate a sostegno di questa tesi.

Articoli tratti dal Quotidiano Nazionale e dal Corriere dell’Umbria di oggi

morbillo