Persona dell’anno, per il Time sono coloro che rompono il silenzio

persona dell'anno

Persona dell’anno è chi ha il coraggio di rompere un silenzio. Così prende forma la copertina del Time nel suo ultimo numero del 2017, dedicata – come di consueto – all’elezione del personaggio dell’anno.

Non un singolo in questo caso, ma un esercito di persone, uomini ma soprattutto donne che «hanno rotto il silenzio» che rendeva impenetrabile il dramma, spesso di molestie o violenze a sfondo sessuale, di cui sono state vittime. La fine di un muro di omertà tenuto in piedi dalla paura, ma non solo, una ribellione civile che ha travolto gli ambienti dello spettacolo, la politica e il giornalismo, allargandosi più in generale a tutto il mondo del lavoro e toccando i quattro angoli del pianeta.


«The Silence Breakers», li ha battezzati Time, raggruppando tutti coloro che possono essere ricondotti al movimento #MeToo, l’hashtag che ha guadagnato la fama dei social quando è scoppiato il caso Harvey Weinstein, il produttore di Hollywood bersaglio di una valanga di accuse di molestie e violenze.

Articolo tratto da La Stampa di oggi

Get Sponsored by Big Brands